WORKSHOP DI FOTOGRAFIA ISTANTANEA A CURA DI MAURIZIO GALIMBERTI e DENIS CURTI

Dove e quando

Sabato 9 giugno 2018 | h. 10 – 20

Still, via Balilla 36, 20136 Milano

Costo 400 euro

Materiale stampa

press@stillfotografia.it | info@stilllove.it
www.stillfotografia.it

Maurizio Galimberti, oggi considerato il massimo esponente italiano di quella corrente artistica che utilizza la fotografia istantanea per esprimere la propria creatività, tiene in quest’occasione un workshop volto a esaminare la sua tecnica. Durante il corso verrà mostrato come la fotografia istantanea, applicata a luoghi, spazi e ritratti, possa esprimere creatività e progettualità in maniera attuale e originale al tempo stesso.

Un’occasione unica per tutti gli appassionati di fotografia di confrontarsi con una delle personalità più importanti nel panorama fotografico nazionale contemporaneo.
Il programma del workshop prevede:

  • lettura portfolio da parte di Maurizio Galimberti e Denis Curti
  • shooting in interno ed esterno sui temi: architettura, ritratto, paesaggio urbano
  • focus sul mercato della fotografia contemporanea

Il costo comprende:

  • pranzo, coffee break, aperitivo
  • attestato di partecipazione
  • ritratto firmato da Maurizio Galimberti

Comunicato stampaInvito


Ritorno all'isola di Arturo

Dove e quando

25 maggio | 15 giugno
Still, Via Balilla 36, 20136 Milano
Ingresso libero

Orari

Opening 24 maggio 2018
Lun-Ven 9.30-13.00|14.00-18.00
Sabato e domenica su appuntamento

Materiale stampa

press@stillfotografia.it
www.stillfotografia.it
info@stilllove.it | tel +39 02 36744528

STILL YOUNG – il progetto inaugurato durante l’ottava edizione del MIA Photo Fair da Alessandro Curti per promuovere e valorizzare talenti emergenti – torna con un nuovo appuntamento, si tratta della mostra personale della giovane fotografa Marta Giaccone, intitolata Ritorno all’isola di Arturo.

Come chiaro fin dal titolo la mostra è ispirata al libro di Elsa Morante “Ho scoperto Procida grazie ai suoi adolescenti. Prima col libro di Elsa Morante, poi attraverso i ragazzi che abitano l’isola oggi. Colpita dalla figura di Arturo e dal suo rapporto con Procida, ho deciso di trascorrerci qualche giorno”. E proprio come in un romanzo di formazione Marta scopre un luogo attraverso un percorso esplorativo: torna all’isola più volte, in tutte le stagioni, conosce un gruppo di adolescenti, ne diviene amica e inizia a osservarne e seguirne la vita, per documentare “questo delicato e tumultuoso periodo di crescita” e raccontare l’isola attraverso i loro occhi, andando a scovarne angoli e segreti.

La mostra “Ritorno all’isola di Arturo” presso la galleria Still è stata realizzata grazie alla preziosa collaborazione di UnimaginAble: un nuovo concept di Studio Boutique – nato dalla decennale collaborazione di professionisti della produzione, post produzione e stampa dell’immagine – nel quale il cliente e artista si trova al centro e viene seguito nello sviluppo e nella realizzazione del proprio progetto. www.unimaginable.it

Comunicato stampaInvito


Shared Privacy

Dove e quando

17 aprile | 17 maggio
Still, Via Balilla 36, 20136 Milano
Ingresso libero

Orari

Opening 17 aprile 2018
Lun-Ven 9.30-13.00|14.00-18.00
Sabato e domenica su appuntamento

Materiale stampa

press@stillfotografia.it
www.stillfotografia.it
info@stilllove.it | tel +39 02 36744528

Inaugura alla galleria Still la personale del fotografo finlandese Jaakko Heikkilä intitolata “Shared Privacy”.

Jaakko Heikkilä può essere considerato un conversatore vagabondo: un viaggiatore senza tempo a cui piace incontrare persone e dipingerle con empatia e calore. Ha iniziato la sua carriera fotografica nei primi anni ’90 come interprete di quella cultura unica che si trova ai confini settentrionali della Finlandia e della Svezia. Da allora ha realizzato numerosi reportage in tutto il mondo i cui temi si sono concentrati sulle minoranze etniche e sui popoli che si trovano in un modo o nell’altro a essere estranei o intrappolati nel cambiamento.

Nel suo lavoro Shared Privacy, come anticipa il titolo ossimorico, si può incontrare la nostalgia per un mondo perduto e al tempo stesso un umorismo caldo; le fotografie, intime e poetiche, esalano umanità profonda portando lo spettatore a riflettere sul miracolo di essere nel mondo.

Comunicato stampaInvito