SCENE DA UN MATRIMONIO


SCENE DA UN MATRIMONIO, con le fotografie di Carlo Carletti e Francesco Cito.

Come spiega Renato Corsini nel testo di introduzione al catalogo “Neapolitan Wedding” di Francesco Cito: “Se per la fotografia contemporanea di ricerca, di moda o di pubblicità si parla di arte, per quella del giorno delle nozze si parla di mestiere. Il fotografo di matrimonio viene segregato in un contesto di mediocrità, di commercialità e di routine priva di slanci emotivi al servizio di scatti stereotipati troppo influenzati dal capriccio degli sposi e degli invitati”.

Fa eco Denis Curti in “Carlo Carletti. Fotografie di Matrimoni”, in cui ammette di “aver cominciato a guardare gli scatti di Carlo Carletti con il pregiudizio che ho sempre avuto nei confronti delle discipline di genere, convinto delle limitazioni creative che queste impongono”.

Poi c’è stato l’incontro con gli autori, la conoscenza del loro lavoro e delle capacità che si spingono ben oltre l’etichetta di “fotografia di cerimonia”: Cito ha scelto Napoli, la sua città d’origine, che Michele Smargiassi sintetizza perfettamente ne “La dismisura, cosciente e rivendicata: ecco cos’è il matrimonio napoletano”; Carlo Carletti invece spazia internazionalmente, con una cifra stilistica narrativa ed espressiva, mai statica nè standardizzata.

Il tema, attuale e in continua trasformazione, sarà indagato durante una master class a chiusura della mostra in un incontro con l’autore Carlo Carletti, moderato da Denis Curti e con l’intervento di Maria Pia Pozzato, docente di Semiotica all’Università di Bologna (prenotazione obbligatoria, disponibilità posti limitata)

 

OPERE IN MOSTRA

GALLERY INAUGURAZIONE